Interramento Lavis

DESCRIZIONE DELL'OPERA

L'intervento prevede l'abbassamento in trincea della linea ferroviaria Trento-Malè dal km 7,492 al km 8,196 circa e lo spostamento della stazione di Lavis. Gli obiettivi principali sono:

  • la definitiva eliminazione degli ultimi due passaggi a livello (via Paganella e Cantina Sociale di Lavis) che attualmente dividono in due l'abitato e creano notevoli problemi di traffico, sia sulla viabilità locale che sulla vicina arteria statale;
  • l'abbassamento di un tratto di linea ferroviaria che ostacola l'integrazione fra la zona ovest dell'abitato e quella situata ad est, quest'ultima dotata di centro storico e quindi vero punto di riferimento dell'intera comunità;
  • la creazione in loco di idonee strutture, quali la nuova stazione e il parcheggio di attestamento, finalizzate al potenziamento della F.T.M. e necessarie ad incentivare il pendolarismo verso lo scambio gomma-rotaia;
  • il miglioramento delle condizioni di sicurezza/salute e di qualità di vita degli abitanti di Lavis;
  • la creazione di preziosi spazi interni all'abitato utili a nuove soluzioni urbanistiche che possono determinare benefici e ricadute sia di carattere sociale che economico sull'intera comunità;
  • la realizzazione della necessaria premessa per un generale riassetto dell'intero sistema di collegamenti fra le diverse parti del territorio comunale di Lavis e fra queste e gli insediamenti limitrofi (Zambana, Val di Cembra, Trento nord, ecc.), con positive ripercussioni e ricadute sull'intero sistema urbano.

Il nuovo tracciato in abbassamento avrà inizio poco a sud di via Zandonai e tornerà in superficie immediatamente prima del ponte sull'Avisio, attraversando la zona ovest dell'abitato di Lavis, caratterizzata dalla presenza di edifici ad uso prevalentemente residenziale disposti parallelamente alla linea ferroviaria ed in taluni casi molto vicini ad essa. Il tratto più a sud, in prossimità del ponte sull'Avisio, è il più densamente abitato ed è caratterizzato dalla presenza della Casa di riposo, della Cantina sociale e da alcuni esercizi commerciali. La lunghezza complessiva della tratta è di circa m 760, parte dei quali dovranno essere necessariamente eseguiti in galleria artificiale per permettere sia la realizzazione del sovrappasso di via Paganella sia la costruzione della nuova stazione interrata di Lavis nella zona prevista dal P.R.G. La trincea attraverserà i depositi di conoide del torrente Avisio fino ad una profondità massima di circa 8,00 m. Il piano del ferro è previsto a circa 7,00 metri dal piano campagna.

DATI TECNICI PRINCIPALI

INTERRAMENTO FERROVIA ESISTENTE

tracciato ferroviario interrato  762 m
tratto a doppio binario   436 m
galleria artificiale 399,2 m
sviluppo trincea fra muri, rilevato e raccordo 362,8 m
volume di scavo 54.500 m3
volume di riutilizzo e di eccesso 14.250 m3 e 40.250 m3

 

INTERSEZIONE A ROTATORIA SENZA SEMAFORI:

diametro esterno della rotatoria 34,5 m
porzione pavimentata 0,5+7,0+0,5 m
diametro isola centrale 15,5 m
rami di innesto  5

 

NUOVA STAZIONE DI LAVIS:

volume fuori terra 3.376 m3
sviluppo pensilina per l'attesa degli autobus 90 m
numero di posti auto 100
numero di posti motorini  24
numero di posti per biciclette, almeno 50
numero di stalli bus per parcheggio   6
numero di stalli di fermata e ripartenza bus  4

 

PARCO URBANO

spazio destinato a verde con pista ciclopedonale

area di sosta, svago e relax.