Storia

Trentino trasporti, società per azioni a partecipazione prevalentemente pubblica, nasce nel novembre del 2002 dalla fusione delle due società di trasporto pubblico della provincia autonoma di Trento, Atesina e Ferrovia Trento Malè. La partecipazione azionaria è così suddivisa:

  • Provincia Autonoma di Trento: 73,75%
  • Comune di Trento: 18,75%
  • Trentino Trasporti S.p.A. (azioni proprie): 6,91%
  • Altri Comuni e Comprensori della Provincia di Trento: 0,58%
  • Altri soci privati: 0,01%

Nel corso del 2008 la Provincia Autonoma di Trento ha dato vita al processo di riorganizzazione del settore trasporti,  nel rispetto di quanto previsto dalla disciplina di settore, che ha portato alla costituzione di una società interamente pubblica denominata Trentino trasporti esercizio S.p.A., operativa dal 1° gennaio 2009, per la gestione dei servizi di trasporto pubblico in Provincia di Trento.

Dal 1° gennaio 2009, Trentino trasporti S.p.A. ha concesso in affitto alla Società Trentino trasporti esercizio S.p.A. i due rami d'azienda aventi per oggetto la gestione del trasporto pubblico su strada in Provincia di Trento e la gestione del servizio sulla Ferrovia Trento-Malè-Marilleva.
Trentino trasporti S.p.A. è gestore dell’infrastruttura ferroviaria e delle altre infrastrutture fisse e provvede allo sviluppo e all’implementazione delle nuove infrastrutture di trasporto pianificate dalla Provincia Autonoma di Trento.