Responsabilità Amministrativa delle società ai sensi del D.Lgs.231/2001

Trentino trasporti S.p.A., nel perseguimento della gestione delle attività aziendali sulla base dei valori di efficienza, correttezza e lealtà in ogni processo del lavoro quotidiano, ha predisposto il proprio modello di organizzazione, gestione e controllo alle prescrizioni del D.Lgs 231/01. Il D. Lgs. 231 dell'8 giugno 2001, ha introdotto per la prima volta nell'ordinamento italiano, a carico delle società (persone giuridiche), un regime di responsabilità amministrativa delle società per alcuni reati commessi o tentati da amministratori, dipendenti e soggetti sottoposti alla direzione o vigilanza delle società, nell'interesse o a vantaggio delle stesse; tale responsabilità è autonoma rispetto alla responsabilità penale della persona fisica che ha commesso il reato e si affianca a quest'ultima.

La responsabilità delle società viene esclusa qualora siano stati adottati ed efficacemente attuati, prima della commissione di reati, modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire i reati stessi. In ottemperanza al D. Lgs. 231 dell'8 giugno 2001 ed ispirandosi alle linee guida fornite da ASSTRA per la costruzione dei Modelli, nonché al fine di assicurare condizioni di correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari delle attività aziendali, Trentino trasporti S.p.A. con deliberazione del Consiglio di Amministrazione ha adottato un proprio Codice Etico (13 maggio 2010), si è dotata di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001 (13 maggio 2010 e 16 giugno 2010) ed ha istituito l'Organismo di Vigilanza. Il Modello contiene l'insieme di principi e misure volte a prevenire la commissione dei reati previsti dal Decreto; in esso è inoltre previsto un sistema disciplinare articolato in funzione delle diverse tipologie di destinatari del Modello e volto a sanzionare il mancato rispetto di quanto previsto dal Modello stesso.

L'Organismo di Vigilanza ha il compito di vigilare sul funzionamento e l'osservanza del Modello e di curarne l'aggiornamento.

La Società, al fine di facilitare la comunicazione delle segnalazioni all'O.d.V., ha attivato gli opportuni canali di comunicazione dedicati e, precisamente, un'apposita casella di posta elettronica (odv@ttspa.it).
Sono ammesse anche segnalazioni in forma anonima e comunque, in ogni caso, l'O.d.V. garantisce il totale rispetto della privacy di chi effettua le segnalazioni.

La funzione di Responsabile dell'attuazione del Piano di Prevenzione della corruzione, prima in carico all'Organismo di Vigilanza ex d.lgs. 231/2001, dal 29.03.2016 è stata affidata al Consigliere di amministrazione dott. Edoardo Arnoldi, nominato Responsabile della prevenzione della corruzione. In seguito al rinnovo del Consiglio di Amministrazione, in data 31 luglio 2017 l'incarico di Responsabile della prevenzione della corruzione e Trasparenza è stato conferito alla dott.ssa Maria Bosin.

per segnalazioni:  anticorruzione@ttspa.it

Allegati

Modello 231 parti speciali (Omissis)